RSS

Cosa succede se non sai nemmeno cos’è il marketing?

12 Feb

Tutti i giorni, in ufficio, ricevo E-mail e telefonate il cui argomento, in sintesi, è: lagna.
Persone che si lamentano delle loro camere, vuote per la maggior parte del tempo.
Persone che si lamentano dell’enorme concorrenza dei bed & breakfast.
Persone che si lamentano della spietata concorrenza degli agriturismi.
Persone che si lamentano delle tasse troppo alte e della pessima qualità della pubblica amministrazione.
Persone che si lamentano di quei cattivoni dei portali di prenotazione on line, che si tengono tutti i loro guadagni.

Oh, dimenticavo: tutte queste persone sono imprenditori del settore turistico.
Il problema delle loro lamentele è che, per loro sfortuna, grazie alla posizione che occupo, io sono in grado di sapere esattamente, dal punto di vista statistico, come va il turismo. E, posso garantirvelo, in generale per la provincia di Mantova, il 2012 è stato un anno buono (indipendentemente da un lieve terremoto) e il 2013 anche migliore.
Ma allora, come può essere?
Che cos’è che non funziona nella percezione del reale di quelle persone? Non sarà per caso l’insistenza dei mass media sulla “crisi” ad influenzare la loro mente, facendo loro apparire la situazione peggiore di quello che è nella realtà?

No. Teniamo presente che la loro percezione della realtà è la loro percezione personale, privata, e che stanno dicendo la loro verità. Sono sinceri, insomma.
Trascurando quelli tra loro – li conoscete tutti – le persone che non sono mai contente, che non sopportano la concorrenza, che sognano un socialismo reale dove i prezzi vengano decisi dall’alto (magari proprio da loro) e in una città non può esistere più di un singolo albergo (il loro) e due bed & breakfast (anche quelli di loro proprietà) – la maggioranza di coloro che si lamentano non mente quando afferma che lo scorso anno le sue camere sono state desolatamente vuote.

Ragion per cui l’unica domanda che rimane da farsi è: per quale ragione?
Perché la loro performance è stata così mediocre, quando andiamo a paragonarla a quella di concorrenti che lavorano nello stesso posto e la cui performance è stata nella media, buona o addirittura ottima?
Che cos’hanno certi loro competitor per riuscire a riempire le camere anche in dicembre, con la nebbia che entra nelle ossa?
E’ solo fortuna? Un destino di successo che era scritto negli astri? Sconti e prezzi bassi con cui è impossibile competere? Un profumo misterioso spruzzato nei bagni?

La mia prima risposta è: marketing.
La mia seconda risposta è: web marketing.
La mia terza risposta è: social tourism.

E, a questo punto, non ho neanche bisogno di chiedere. Se un imprenditore turistico si lamenta della crisi, del terremoto del 2012, delle tasse, della pubblica amministrazione e della concorrenza spietata, non ho neanche bisogno di interrogarlo, perché ho già fatto lo stesso test ad almeno una dozzina di suoi colleghi e so già le risposte:
Un piano marketing? ……………….. (silenzio)
Marketing, dice? Ma io non ho tempo… Siamo solo io e mia figlia, e lei ha appena avuto un bambino!
– Il sito? Sì che ce l’ho. In Italiano, naturalmente.
– Booking.com? Nooo, si trattengono troppi soldi!
– Pubblicità on line? Dove? I portali del lago di Garda, dice? Oh, mai sentiti.
– Sul uèb? La senta, siniorina: io so a malapena usare il compiùter, per cui non mi faccia perdere tempo con robe che sono troppo vecchio per imparare.

Considerate che stiamo parlando di una piccola città del nord Italia. Ma non di una piccola città qualsiasi: solo a Mantova potete trovare la Camera degli Sposi, il capolavoro di Andrea Mantegna; le sinopie gotiche del Pisanello; lo stupefacente Palazzo Te progettato e affrescato da Giulio Romano, e così via.

Mantova può essere inclusa tra le più belle destinazioni turistico-artistiche italiane, proprio come Roma, Venezia e Firenze.
EPPURE
Se Mantova è così straordinariamente bella,
come mai nel 2012 ha totalizzato solo l’1,5 % dei flussi turistici della Lombardia,
mentre Milano se ne accaparrava il 50%?

Scusate se mi ripeto, ma di nuovo la mia prima risposta sarà: marketing.
La mia seconda risposta sarà: web marketing.
E la mia terza risposta sarà: social tourism.

La prossima volta approfondiremo. E non dimenticate: that’s all marketing!

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 12 febbraio 2014 in That's all marketing!

 

Tag: , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: