RSS

Riportare il turismo al centro: speriamo

17 Mar

Non posso non essere d’accordo al 100% con l’articolo sul Corrierone di oggi (Il piano del governo per fermare le spese folli delle Regioni) che, quasi incidentalmente, tocca anche la questione turismo:

Come speriamo di assistere finalmente a un cambio di passo nella promozione turistica, dopo che la stessa riforma renziana del titolo V avrà fatto tornare sotto il cappello unico dello Stato (articolo 117 lettera z) anche la «programmazione strategica del turismo». Perché è un fatto che nel periodo 2009-2011 secondo Confartigianato le Regioni spendevano mediamente 939 milioni l’anno (!) per la promozione e l’Italia scivolava al quinto posto nella graduatoria mondiale per presenze estere, al sesto per fatturato e addirittura al ventiseiesimo per competitività. Un Paese che potrebbe in gran parte vivere di turismo ne ricava, dice il World Travel & Tourism Council, solo il 4,1% del Prodotto interno lordo. E stendiamo un velo pietoso sul Mezzogiorno, che nel 2012 ha incassato in tutto solo 4 dei 32 miliardi arrivati in Italia grazie ai visitatori esteri. Una vergognosa miseria.

Come tutti sanno, purtroppo precedenti riforme hanno decentralizzato la materia turistica assegnando la potestà legislativa e regolamentare in materia alle Regioni. Una scelta dissennata e sciagurata, che oltre a moltiplicare all’ennesima potenza i centri di costo, ha creato assurde differenze legislative tra un albergo e l’altro, tra una guida turistica e l’altra, tra un ufficio turistico e l’altro, soltanto in base alla loro localizzazione geografica, ma soprattutto ha privato il nostro Paese di una regia strategica unica che sola potrebbe permetterci di competere con i principali concorrenti internazionali.

Dubito fortemente che questo, o anche altri, parlamento approverà le modifiche che Renzi chiede all’articolo 117 della Costituzione: andrebbe contro gli interessi della maggior parte dei partiti italiani, che grazie a queste aberrazioni pseudo-federaliste hanno fatto delle Regioni la loro mangiatoia privilegiata per un ventennio.
Ma la mia parte ottimista spera che sia “la volta buona”, come dice Renzi, per il ritorno al buonsenso.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 17 marzo 2014 in That's all marketing!, Turismo

 

Tag: , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: