RSS

Il cotechino del mattino

05 Ago

Curtatone-Grazie-MadonnariGià. Perché tradizione vuole che, la mattina di Ferragosto, il bravo mantovano si alzi all’alba, quando non fa ancora troppo caldo, inforchi la bici e punti sullo splendido borgo di Grazie, in Comune di Curtatone, per poi fare colazione con un panino a base di cotechino o porchetta!

Il 15 agosto è tradizionalmente la giornata clou dell’Antichissima Fiera delle Grazie, così chiamata dal santuario mariano tardo-gotico eretto nel 1399 dal marchese Francesco I Gonzaga al centro del paese, alle spalle del Lago Superiore.
La manifestazione dura qualche giorno (quest’anno da giovedì 14 a domenica 17 agosto, programma sul sito ufficiale) ma è per Ferragosto che avviene la premiazione dei più bravi Madonnari.

Chi sono costoro? Artisti di strada che, muniti di arte, passione e gessetti colorati, gareggiano tra loro dipingendo soggetti sacri sul sagrato del santuario.
La competizione esiste dal 1973 e fa pensare in un certo senso ai mandala buddisti: è infatti arte sacra ma temporanea, altissima quanto precaria, destinata alla progressiva scomparsa e alla polvere.
Le opere si possono, ovviamente, fotografare e riprendere a video (esiste anche un piccolo museo in loco), ma non conservare in eterno; alcune le trovate in una gallery sul nostro sito.

Ma il paese vale la pena di una visita anche per i suoi ottimi ristoranti (uno su tutti la Locanda delle Grazie) e per il fascino unico del santuario, che conserva al suo interno una serie di statue in carta – eh sì – di epoca tardomedievale e, appeso nella navata centrale, un coccodrillo catturato chissà dove e imbalsamato.
Date un’occhiata qui e mi saprete dire!

Uno dei miei più vividi ricordi d’infanzia è un anellino dorato con una pietruzza blu (un turchese finto? chissà) comprato al mercato della fiera una sera di tanti anni fa, probabilmente alla fine degli anni ’80. Andammo in barca dal capanno che avevamo sul lago, come tante altre famiglie di allora, dopo una cena a base di anguria e piatti freddi.
Non ricordo i suoni di quella sera, ma le luci sì, tante luci che venivano dalle barchette, dal piccolo imbarcadero, dalla luna stessa.
E lassù, in qualche bancarella, i miei mi comprarono un anellino. Chissà che fine avrà fatto.

Annunci
 
2 commenti

Pubblicato da su 5 agosto 2014 in Mantova

 

Tag: , , , , ,

2 risposte a “Il cotechino del mattino

  1. baitacultura

    5 agosto 2014 at 15:37

    Ciao, navigando ho scoperto il tuo blog e l’ho trovato molto interessante. A mia volta vorrei suggerirti quello di Baita della cultura (http://baitadeisaperiesapori.com/) che tratta tematiche turistiche relative alle aree montane di Bergamo; siamo anche sostenuti dalla nostra comunità montana e vorremmo stringere partnership con i blog di settore.
    Francesco Maroni
    baitadellacultura@gmail.com

    Mi piace

     
  2. SimMoschini

    6 agosto 2014 at 9:29

    Ciao, grazie del commento… vi seguirò molto volentieri.
    Simona

    Mi piace

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: