RSS

Romanzi criminali 2

04 Dic

“A livello nazionale nel Pd ho visto piccole e mediocri filiere di potere. A livello locale, e parlo di Roma, facendo le primarie parlamentari ho visto – non ho paura a dirlo – delle vere e proprie associazioni a delinquere sul territorio”.
(Marianna Madia, 24 giugno 2013, comizio elettorale)

La cosa più triste è che, a noi italiani, ci ha viziati Michele Placido, che oggi conferma tutto e rilancia. Mostrandoci nei panni del capobanda un fusto come Favino; come vice amante del lusso, quel gnocco di Santamaria; come altro vice (quello che parla poco) l’altro gnocco di Rossi Stuart, e così via.

riccardo-scamarcio-romanzo-criminaleOvvio, quindi, che fosse figo anche il Nero, e che a fare il Nero ci mettessero nientepopodimeno che l’idolo delle teen di qualche anno fa, Scamarcio. Che nel romanzo era un personaggio abbastanza anodino, di quelli che noi donne diciamo: ah che uomo misterioso, chissà quanto romanticismo dietro quei silenzi, e invece lui stava a progettare bombe, perché aveva letto i teorici del neofascismo, praticava l’astensione sessuale per conservare le energie della Kundalini e non credeva nei soldi ma nella politica.

emiliano-coltorti-romanzo-criminalePerò nella banda del Libanese ci stava eccome, il Nero, anche se per lui la grana era solo il mezzo e non il fine.
Venne poi la fiction televisiva, e giù strafighi anche lì: il Nero era interpretato dal giovane Emiliano Coltorti, che a livello visivo era chiaramente il clone di Scamarcio stesso.
Insomma, nell’immaginario collettivo il Nero oramai è il classico archetipo praziano dell’Angelo Caduto: ciuffo scuro, occhi color cielo, anima nera come il carbone e aria tormentata.
Quindi, ci ha viziati pure Stefano Sollima.

massimo-carminati-la-repubblicaOggi “scopriamo” non tanto che De Cataldo, Placido e Sollima non hanno dovuto faticare poi tanto per inventarsi ‘sti personaggi, ma che:
1) al Nero i soldi non facevano poi tanto schifo;
2) al Rosso (chiunque egli sia) neppure;
3) ai dirigenti del Comune di Roma, men che meno;
3) il Nero in realtà lo chiamano il Guercio e con l’affascinante idolo delle teen dagli occhi blu ha ben poco a che spartire.

Vi prego: se trovate il Libanese e il Freddo, non fatecelo sapere.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 4 dicembre 2014 in Suburra

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: