RSS

Splendori e miserie del turismo mantovano

05 Dic

Come sta andando il 2014 dal punto di vista degli arrivi? Non lo sappiamo ancora, ma dai dati che arrivano sembrerebbe una buona annata, nel senso di non inferiore alle due precedenti. Se si considera che, da tempo, non vengono organizzati grandi eventi catalizzatori di pubblico tranne il “solito”, lo dico affettuosamente, Festivaletteratura, e quest’anno la convention Vespa Days a giugno, sono già dati miracolosi.

joan-miro-mantovaLa settimana scorsa è partita a Palazzo Te la mostra di Joan Mirò: vedremo se attirerà pubblico (pensiamo che ha la concorrenza di ottime mostre a Milano, Roma e altrove). Ci sono anche pacchetti mostra + albergo e mostra + ristorante. Qui si può invece prenotare il biglietto e trovare tutte le info sulla mostra.

In base alle mie chiacchierate con operatori di città e provincia, pare che il ponte-non-ponte dei Morti non abbia portato grandi flussi; di conseguenza mi sento di ipotizzare che molti, soprattutto italiani del nord e del centro, arriveranno a Mantova questo weekend, approfittando del ponte dell’Immacolata.
Perché? 1) perché appunto molti non sono partiti un mese fa; 2) perché i prezzi sono inferiori a quelli natalizi; 3) perché c’è Mirò.

Una notizia abbastanza deprimente, a mio parere, è la scoperta (fatta per caso, cercando di contattare alcuni albergatori e scoprendo che la titolarità era cambiata) che aumenta ogni giorno il numero di alberghi, soprattutto nelle lande sperdute della provincia, gestiti da imprenditori cinesi.
E’ una perdita secca per il tessuto economico italiano, per vari motivi: gli albergatori cinesi spesso non parlano italiano, non mandano le statistiche, non comunicano con le pubbliche amministrazioni, assumono solo altri cinesi, comprano e vendono alberghi come fossero noccioline, da un giorno all’altro. Non sono minimamente interessati a integrarsi nella comunità, non si fanno pubblicità, sono difficili da trovare sia al telefono sia per posta elettronica sia per Pec.
Di solito prendono in gestione alberghi a 3 stelle e li gestiscono come se fossero a una, o anche a zero, in termini di pulizia, sicurezza, comfort, igiene. Il loro unico scopo di vita è lavorare e fare affari, dimenticando qualsiasi altro rapporto non-economico con il territorio in cui lavorano.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 5 dicembre 2014 in Mantova

 

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: