RSS

Archivi tag: Lilian Jackson Braun

Qualche lettura al volo

I ritmi qui sono sempre più veloci e sincopati. Mi tocca fare un’altra recensione di gruppo.

E cominciamo con Violette di marzo.

Read the rest of this entry »

 
 

Tag: , , , , , , ,

I gatti del crimine

Buon per Jim Qwilleran che non è cittadino italiano ma statunitense, per di più inventato.
Perché se lo fosse, con tutte le telefonate che fa alla polizia, tutti gli indizi che ci sono in casa sua, tutti i cadaveri che si ritrova fra i piedi, avrebbe più processi in corso lui di un noto politico italiano di cui per carità non faccio il nome.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 18 ottobre 2014 in Momenti di felicità su carta

 

Tag: , , ,

I gatti del crimine

Cantami, o micio, del vacanziero incauto
l’idea funesta che infinite addusse
a lui emicranie, molti anzitempo all’Orco
generosi travolse carpentieri Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 25 settembre 2014 in Momenti di felicità su carta

 

Tag: , , ,

Il gatto che giocava a domino

Domanda: perché a certa gente capitano gatti intelligentissimi nonché telepatici, e a me sempre gatti fuori di testa e psicopatici?
Non capisco. Assumerò un medium che mi faccia parlare nell’aldilà con la Jackson Braun. Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 22 agosto 2014 in Momenti di felicità su carta

 

Tag: , , ,

Il gatto che accendeva il registratore

Ambientato nel polveroso mondo degli antiquari, molto realistico nel descrivere un quartiere degradato che le autorità lasciano sprofondare sempre più perché non vedono l’ora di aprirlo alla speculazione immobiliare, questo breve giallo ci trasporta per un intero Natale dal Baule del Vecchiume alle Tre Strambe Sorelle, da A tutto Camp al Drago Blu.
Delizioso, insomma. Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 22 giugno 2014 in Momenti di felicità su carta

 

Tag: , , , , ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: